Sava

Sia che veniate in Serbia solo per un paio di giorni, sia che stiate programmando di trascorrere l'intera vacanza qui, il fiume Sava è una cosa che dovete necessariamente vedere. Con 200 km di corso, la Sava vi porta attraverso numerosi siti culturali, storici ed aree naturali protette.

Non lontano dalla riva del fiume Sava a Pećinci, si trova il Museo del pane, con oltre 2.000 reperti che illustrano il percorso del grano dal suolo in cui cresce fino al prodotto finale. La mostra permanente di utensili per la macinazione, mietitrici, contenitori per la conservazione del frumento e forni raccontano la storia dell'evoluzione della produzione del pane nel corso dei secoli, ma anche la sua importanza per la sopravvivenza della popolazione locale.
Situata sulla riva della Sava, la riserva naturale Stagno di Obed ha fama mondiale. Fu proclamata dalle disposizioni della Convenzione di Ramsar zona di palude protetta ed è sede di numerose specie animali e vegetali. Di tutti gli animali che vi trovarono la dimora, i più numerosi sono gli uccelli acquatici della palude. Gli amanti degli uccelli possono osservare sulle rive del fiume Sava oltre 200 specie in volo.
Sul territorio dei comuni di Sremska Mitrovica e Bogatić, c'è il sito di Ramsar, riserva naturale Zasavica, collegata con il canale Bogaz direttamente al fiume Sava. Questa zona tranquilla è un rifugio per le specie animali autoctone come bue grigio della steppa e l’antica razza suina, mangalica, oltre che specie animali e vegetali in via di estinzione. Il soggiorno nel campeggio a soli 200 metri dalla riserva vi permetterà non solo di riposare, ma anche di esplorare senza fretta  tutte le bellezze naturali di questa area protetta.Coloro che stanno meglio nelle città e si divertono a visitarne i monumenti, saranno contenti del fatto che Sava
attraversa diversi centri urbani, tra cui Sremska Mitrovica, Šabac e Belgrado. Nella zona di Sremska Mitrovica si trova il sito archeologico di Sirmio, uno dei centri culturali e commerciali dell'impero romano, che conserva ancora i resti del palazzo imperiale, bagni lussuosi e ville romane costruite tra il primo e il quarto secolo.
Se seguite il corso del fiume Sava fino alla fine, raggiungerete la capitale serba, dove potrete vedere il luogo in cui la Sava sfocia nel Danubio dalla magnifica fortezza Kalemegdan. Guardare il crepuscolo alla foce, dai bastioni di Kalemegdan, è considerata la scena più romantica che si possa vedere a Belgrado.
A pochi chilometri dal centro di Belgrado, sulle rive del fiume Sava, si trova il famoso luogo di escursioni Ada Ciganlija. Nota tra la gente del posto come il "Mare di Belgrado", è una penisola sul fiume. Ada Ciganlija offre un'opportunità unica di trascorrere l’estate da veri belgradesi. Se durante la vacanza si desidera sperimentare di più delle solite attrazioni turistiche, Ada Ciganlija vi fornirà un'autentica esperienza della vita quotidiana a Belgrado durante l'estate.
Quando scende la notte spostatevi in uno dei numerosi club acquatici, zattere popolari e vivete un'indimenticabile esperienza, una di quelle famose notti di divertimento a Belgrado. La combinazione di buona musica e di perfetta atmosfera fa ritornare costantemente i visitatori a rivivere le notti d’estate in riva al fiume Sava.

Essere informati

Accedi

Bolettino dell'Ente Nazionale del Turismo della Serbia