×

COVID-19: View the latest information about COVID-19.

Serbia Open Office

Una bella destinazione e il tempo libero. Sono tradizionalmente delle condizioni necessarie al riposo dal lavoro e a una vacanza più o meno breve.  Le nuove circostanze anche prima della pandemia, soprattutto nel momento della chiusura globale, dimostrano che è possibile trascorrere le ore di lavoro fuori dall’ufficio.

La possibilità del lavoro a distanza, ormai diventata una prassi in molte compagnie in tutto il mondo, ha reso possibile una maggiore mobiltà ai cosiddetti nomadi digitali. Persone appartenenti ad altre professioni come traduttori, educatori online, web designers, scrittori di testi per diversi portali, media, consulenti e professori online, istruttori di fitness, consulenti in genere... hanno raggiunto il gruppo di viaggiatori a cui è possibile lavorare e godere fuori dall’ambiente abitativo.

Abbiamo imparato che l’ufficio non deve essere statico, in un posto, tra pareti solide. Se siamo in grado di portarci dietro il lavoro, allora possiamo anche spostare l’ufficio, sistemarlo secondo i nostri gusti, trasferirlo in montagna, sulla riva del fiume, nel cuore di una grande città... Sempre in un ambiente sicuro.

Abbiamo scoperto che anche la Serbia può essere il giusto luogo per l’ufficio. Ma anche per un divertimento dopo l’orario di lavoro.

INFORMAZIONI UTILI

Le condizioni per entrare in Serbia dipendono dalla situazione epidemiologica sia nel nostro paese che nei paesi di provenienza dei turisti.

L’entrata, la circolazione e il soggiorno dei cittadini stranieri in Serbia sono regolati dalla Legge sugli stranieri.

Lo straniero può soggiornare in Serbia per un periodo di tempo di breve durata, mentre i titolari del visto di soggiorno di lunga durata possono stare temporaneamente (fino a un anno) oppure permanentemente.

Il soggiorno di breve durata è un soggiorno fino a 90 giorni nel corso di un periodo di 180 giorni a partire dalla data della prima entrata e non prevede l’emissione del visto, se non previsto diversamente dal contratto internazionale, nonché il soggiorno in base al visto rilasciato per un periodo di breve durata.

Il visto per un soggiorno di lunga durata è l’autorizzazione per entrare e soggiornare in Serbia ed è valido da 90 a 180 giorni per il cittadino straniero il quale necessita il visto ai sensi del relativo regime e gli consente di presentare la richiesta per la residenza temporanea nella Repubblica di Serbia.

Più sui requisiti necessari per entare e soggiornare nella Repubblica di Serbia:  

https://mfa.rs/en/citizens/travel-serbia/covid-19-entry-requirements

Una destinazione, ma innanzitutto l’esperienza. Ciò offre la Serbia ai turisti e ai nomadi digitali. Ci renda visita per fare la propria prima esperienza e per poi condividerla con gli altri. Scopra la Serbia!

 

 

Belgrado, città digitale
La Serbia ha già dell’esperienza con le aspettative dei nomadi digitali. Offrendo una buona connessione con molti centri europei, un internet veloce, una vita sociale ricca e delle...
Ulteriori informazioni
Città della Serbia, i pacchetti di benvenuto
Oltre alla capitale, i nomadi finora hanno conosciuto le bellezze della Serbia sia al nord che all’ovest del paese. Non gli sono rimaste nascoste, ad esempio, le potenzialità...
Ulteriori informazioni
Ufficio in montagna
Se si sceglie di ubicare l’ufficio in una delle montagne della Serbia, per un soggiorno attivo nella natura, per praticare l’alpinismo, andare in bicicletta o passeggiare nella...
Ulteriori informazioni
Proprietà terapeutiche del posto di lavoro
Si dice spesso che esistono lavori dopo i quali abbiamo bisogno di riprenderci nelle terme. Adesso può scegliere di trascorrere del tempo all’aria delle terme e nelle acque terapeutiche...
Ulteriori informazioni
Villaggi con potenziale digitale
L’accoglienza dell’oste serbo troverà in ogni parte della Serbia. Quelli che fanno agriturismo credono che il lavoro nell’ambiente di campagna aiuta l’ispirazione e la...
Ulteriori informazioni
Esperienze fino ad oggi
Oltre a Belgrado che, grazie al suo potenziale, si trova già tra le dieci destinazioni preferite dei nomadi, anche altre zone della Serbia hanno esperienze nel turismo lavorativo. Dal 2012 in...
Ulteriori informazioni

Essere informati

Accedi

Bolettino dell'Ente Nazionale del Turismo della Serbia