I monasteri di Ovčar-Kablar

Sulle pendici ripide delle montagne di Ovčar e Kablar si trova una comunità unica di monasteri costruiti tra il 14° e il 15° secolo.
I monasteri furono fondati dai monaci che cercavano rifugio in queste montagne, scappando dall’esercito Turco.Tra i dieci monasteri della valle di Ovčar-Kablar – Sretenje, Nikolje, il monastero di Santa Trinità e L’Annunciazione – meritano un'attenzione speciale da parte dei visitatori.

Sretenje

Localizzato sotto la cima della montagna di Ovčar, il monastero di Sretenje si trova a un’altitudine più alta di tutti i monasteri di Ovčar-Kablar.Non si sa chi abbia costruito questo monastero; esistono cronache che testimoniano che nel 17° secolo venne abbattuto per la prima volta, per essere poi ricostruito all’inizio del 19° secolo, mentre successivamente il complesso fu fortificato con delle mura.
All’interno della costruzione si preserva il pannello in marmo con la rosetta del 17° secolo, alcuni libri trascritti e anche i frammenti di alcuni affreschi nello spazio dell’altare.

Nikolje

Il monastero di Nikolje fu fondato da monaci del Monte Atos in fuga dall’esercito Turco. Per la prima volta si menziona nel 15° secolo, e per questo motivo si  presuppone che esso sia il monastero più antico di questa costellazione di luoghi sacri.
Il monastero è di piccole dimensioni ed è costruito in pietra battuta.  È interessante che, a differenza degli altri monasteri Serbi, Nikolje è privo di cupola. Nel monastero ha lavorato una scuola di trascrizione, e dopo la Prima rivoluzione Serba nell’anno 1813, il monastero è diventato una centro di rifugiati.Ha subito una grande ricostruzione nel periodo del principe Miloš (1817) e poi ancora una volta 40 anni dopo, quando lo stesso principe ordinò la costruzione del rifugio vicino al monastero – una delle costruzioni più belle dell’epoca.

L’Annunciazione

Il monastero dell’Annunciazione rappresenta un’esempio tipico delle disponibilità materiali e del gusto dei monaci nella prima parte del 17° secolo – sia per l’architettura e l'elevazione del luogo, ma anche per gli affreschi conservati, le icone e i mobili di legno e pietra. Sopra le mura forti di calcare e arenaria della chiesa, sporge la cupola in pietra battuta naturale e i tetti in legno. Di una fase successiva è invece la costruzione della veranda.

Sveta Trojica (La Santa Trinità)

Il monastero di Sveta Trojica, del 16° secolo, è considerato uno dei monasteri più belli della valle di Ovčar-Kablar. La chiesa fu costruita in stile Serbo-bizantino;  sulla parte centrale del monastero si appoggiano l’altare e l’ambone quadrato e l’abside a cinque lati, mentre la cupola poggia su quattro pilastri.Sulla parte nord della chiesa si trova il rifugio con la taverna in pietra battuta, testimonianza importante delle costruzioni popolari. Gli affreschi all’interno di Sveta Trojica sono perservate in frammenti. Qui potete vedere solo due affreschi della prima metà del 17° secolo.

Essere informati

Accedi

Bolettino dell'Ente Nazionale del Turismo della Serbia