La Fortezza di Petrovaradin

Sulla riva destra del Danubio, a Novi Sad, si trova la maestosa fortezza di Petrovaradin.
Per la sua grande importanza, durante la monarchia asburgica, la fortezza veniva chiamata anche “la Gibilterra del Danubio”. Durante i secoli ha testimoniato delle numerose battaglie per la predominanza territoriale che si sono succedute in questo luogo.

Si tratta, per grandezza, della seconda fortezza in Europa; costruita tra il 1692 e il 1780, si trova ancora in ottime condizioni. La somiglianza con gli edifici militari costruiti in Francia è evidente a ogni passo, questo perché fu edificata seguendo il modello degli edifici Francesi costruiti dall’architetto Boban, secondo i progetti degli ingegneri militari Austriaci Marsigli, Keyserfeld e Wamberg.All’interno della fortezza di Petrovaradin si trovano i palazzi ben conservati che testimoniano della sua importante funzione di difesa.
Camminando nella Città alta, passerete accanto all’arsenale e al padiglione degli ufficiali, oltre che lungo la caserma. La torre con l’orologio che si alza sopra la Città alta e scruta il Danubio è l’attrazione preferita dai turisti per le sue “lancette invertite”: la lancetta grande indica le ore, invece la piccola i minuti, ed è proprio questo che rende quest’orologio particolarmente interessante. Quando esplorerete la Città alta non perdetevi le sue stanze sotterranee, fatte di celle, gallerie e lunghi corridoi.
Camminando nelle stanze della Città bassa, dove si trovano gli appartamenti, ospedali e caserme degli ufficiali, scoprirete come era vivere dentro la città, riservata ai custodi della fortezza.
Un tempo roccaforte militare potente, oggi è il luogo dell’arte e della cultura. Oggi a Petrovaradin si trovano l’osservatorio e l’archivio storico, come il museo della città di Novi Sad, situato all'interno della vecchia cannoniera. Negli spazi della cantina si trovano numerosi studi.
Sulla Fortezza di Petrovaradin si organizzano numerose manifestazioni culturali tra ui il festival musicale Exit, il quale ogni anno porta in città migliaia di visitatori di tutto il mondo.

Essere informati

Accedi

Bolettino dell'Ente Nazionale del Turismo della Serbia