Scappare dalla frenesia della città

Ada Ciganlija

Non lontano dal centro di Belgrado si trova Ada Ciganlija, un’oasi ecologica ideale per le passeggiate, per un bagno e per divertirsi.
La più grande penisola sul fiume è, allo stesso tempo, uno dei più grandi centri sportivi di Belgrado – qui potete giocare a calcio, basket e testare i vostri limiti salendo sulla roccia artificiale o lanciandovi col bungee jumping. Potere anche passeggiare lungo i numerosi sentieri che si snodano tra gli alberi. Una pista ciclabile lungo la sponda del fiume Sava collega questa oasi verde a Kalemegdan.
Chiamata dalla gente del posto “il mare di Belgrado”, Ada Ciganlija è il posto preferito per la fuga dal caldo dei giorni estivi – le sue spiagge con numerosi stabilimenti e segnalate con le bandierine blu vi faranno sentire come se foste lontano dalla Capitale. Sul lungofiume della Sava si estende una costellazione di bar e ristoranti dove vi potete completamente rilassare sotto gli ombrelloni, con un cocktail e gustando le specialità della sua ricca offera gastronomica.

Avala

A soli 16km da centro città si trova Avala, uno dei luoghi preferiti dai belgradesi per le escursioni. Ad Avala si può arrivare in macchina, anche se noi consigliamo la passeggiata che porta sino in cima. Una volta arrivati in cima potete salire di ulteriori 200m, sulla meravigliosa torre della televisione di Avala, dalla quale all'orizzonte si scorge il verde delle dolci colline della Šumadija che si tuffano nell'infinito!
Nelle vicinanze della torre si alza orgogliosamente il Monumento al Milite Ignoto, dedicato agli eroi della Prima Guerra Mondiale. Quando siete stanchi dalla passeggiata, visitate uno dei ristoranti sulle pendici della montagna dove potete riposarvi con un caffè e le specialità della cucina tradizionale.

Zemun

Una volta grande città austro-ungarica sulla costa nord del Danubio, dopo la Prima guerra mondiale è stata aggregata a Belgrado. I palazzi eleganti in stile barocco, con elementi di classicismo e romanticismo vi faranno sentire come se aveste fatto un salto in un’altra città.
Fate una passeggiata sul suo lungofiume Danubiano per godere dello spettacolo dei cigni che vi ci navigano, prima di partire alla conquista del simbolo di Zemun: vi servirà molto fiato per salire sulla Torre Milennium a Gardoš, dalla quale si vede tutta Belgrado. La torre fiabesca di pietra e mattoni fu costruita dal governo austro-ungarico nel 1896 come il simbolo del millesimo anniversario della costituzione dello Stato. 

Foresta Boj

Nelle vicinanze di Belgrado si trova la foresta Bojčinska – una delle rare foreste palustri piene di selvaggina. Tra gli alberi di aceri, carpini, betulle e pioppi passeggiano i cinghiali, le lepri e i caprioli. Prendete lil sentiero che si snoda nella foresta Bojčinska, raccogliete funghi e fragole selvatiche che inebriano l'aria ogni primavera. Qui potete trovare anche diverse specie di erbe officinali -  l’erba di San Giovanni, primula, balsamo, ma anche il fiore dell’iris paludale che fiorisce ogni maggio.

Essere informati

Accedi

Bolettino dell'Ente Nazionale del Turismo della Serbia